View Post

Steve Reich: un sound extra-occidentale  

In Compositori by Antonio Alberti0 Comments

ato nella New York di metà anni ’30 Steve Reich si avvicinò ben presto alla musica, coltivando fin da piccolo un’ampia cultura musicale. In una intervista recente disse: “sono diventato compositore perché amavo Bach, Stravinsky e il Bebop ma non erano compresi nel menù”.  Studiò filosofia alla Cornell University e composizione alla Julliard School of Music di New York e …

View Post

Steve Reich: tra continuità e sovversione

In Compositori by Silvia D'Anzelmo0 Comments

Come compositore, Steve Reich si muove in bilico su un filo sottile a metà tra la continuità della tradizione della musica occidentale e la sua più radicale sovversione attraverso suggestioni orientali o arcaiche; da queste connessioni eterogenee «risulta – come lo stesso Reich ci spiega – una situazione interessante, in cui l’influenza non occidentale si manifesta nella concezione dell’opera, ma …