View Post

Per una poetica della “macchina”: Prokofiev e il suo tempo

In Compositori by Artin Bassiri Tabrizi0 Comments

Una delle descrizioni più puntuali e ispirate concernenti l’opera e l’immaginazione di Sergej Prokofiev appartiene ad Alfred Schnittke. Si tratta di un discorso che il compositore russo-tedesco tenne in Germania in occasione della celebrazione del centenario dalla nascita di Prokofiev nel 1991. Egli delinea brevemente quelle che sono le drammatiche complessità delle vicende che hanno costeggiato l’attività creativa di Prokofiev …

View Post

Concorso Tchaikovsky: squarci di un luminoso futuro

In Eventi, Recensioni by Alessandro Tommasi0 Comments

accontare quindici giorni di Concorso Tchaikovsky è una sfida impegnativa. Riassumere in qualche facciata tutto ciò che si sente, che si vede, che si impara in due settimane passate a Mosca a stretto contatto con la musica suonata ad altissimi livelli è pressoché impossibile. Ciò che si può fare, però, è dare un’impressione, uno sguardo, ripercorrendo giorno dopo giorno tutto …

View Post

Io sono realista: musica, poesia e parola in Ciaikovskij

In Opera by Redazione0 Comments

a disputa sull’egemonia tra parola e musica che appassionò tutto l’Ottocento romantico non fu limitata esclusivamente all’Europa. Anche in Russia, infatti, i compositori si posero gli stessi quesiti, incentrati sul rapporto –per certi versi affascinante – tra la musica e l’elemento narrativo costituito dal libretto nel caso di opere liriche o dalla poesia nel caso delle romanze da camera. Mentre, …