View Post

Ascoltando frammenti: Berio e il restauro di un’opera musicale

In Musica Sinfonica by Willy Bettoni0 Comments

I grandi maestri del passato che grazie alla loro produzione si sono guadagnati un posto nell’olimpo dell’arte e, di conseguenza, l’immortalità, avevano tutti una caratterista comune: l’essere umani. E peculiare all’essere umano è la sua finitudine, allo stesso tempo limite e causa della loro grandezza. Anche se i grandi nomi del passato, come Mozart o Beethoven, “vivono” accanto a noi …

View Post

J. S. Bach, l’Arte della Fuga: il silenzio compiuto

In Musica Antica by Redazione0 Comments

Opera oscura, ancora oggi incompresa, raramente eseguita, complessa fin dalla sua misteriosa e discontinua gestazione, durata presumibilmente una decade (nonostante una versione in nuce variata del soggetto principale sia riscontrabile nella Fuga in Sol minore per organo BWV 578 del 1707), interrotta in maniera apparentemente traumatica dalla sopraggiunta morte dell’autore, e da quest’ultimo vissuta come una sfida titanica ai limiti …

View Post

Gere curam mei finis. Le incompiutezze del Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart

In Compositori by Lorenzo Pompeo0 Comments

Se la musica è un epifanico ed estatico rapimento che travalica ed eccede dall’ordinario del mondo, a tale vertiginosa esperienza talvolta pare che debba accompagnarsi una narrazione altrettanto stupefacente e densa di fantasmagoria. La questione omerica, le congetture browniane sui dipinti di Leonardo, la storia della dedica a Napoleone da parte di Beethoven relativamente alla sua Eroica, finiscono per appassionare …