View Post

Gardiner incanta S.Cecilia con Semele

In Recensioni by Lorenzo Papacci0 Comments

John Eliot Gardiner torna per la seconda volta, quest’anno, all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Semele, oratorio profano di G.F. Haendel. Il direttore inglese ha diretto in Semele gli English Baroque Soloists e il Monteverdi Choir di cui è direttore artistico e fondatore. Semele è un lavoro di Haendel, che possiamo definire, con una certa sicurezza, a metà tra un’opera e un oratorio: tema mitologico, un’orchestra estremamente evocativa …

View Post

Ton Koopman “ricostruisce” Mozart a Santa Cecilia

In Recensioni by Lorenzo Papacci0 Comments

Nei giorni immediatamente precedenti a Pasqua, Ton Koopman ha portato a Santa Cecilia un notevole programma interamente dedicato a Mozart. Oltre al ruolo di direttore, Koopman si è cimentato in quello del compositore/filologo, poiché ha ricostruito i brani incompiuti della Messa in do minore K427, prima parte del programma, e vi ha anche inserito alcuni brani della Jubilaeums Messe di Michael Haydn. …

View Post

Yefim Bronfman a Santa Cecilia: le sonorità profonde e cangianti del pianismo ottocentesco

In Recensioni by Valerio Sebastiani0 Comments

un percorso a passo di granchio nel pianismo europeo ottocentesco, quello in cui Yefim Bronfman ha voluto accompagnare il pubblico romano di Santa Cecilia lo scorso martedì. Dall’ultimo decennio del secolo, quando Claude Debussy usciva dalla sua epoca giovanile con la Suite bergamasque, all’ultimissima stagione compositiva di Schubert e il suo definitivo Lebewohl alla vita nel fatale autunno del 1828 …