View Post

Il Diavolo all’Opera: l’onesto Jago

In Recensioni by Silvia D'Anzelmo0 Comments

La plus belle des ruses du diable est de vous persuader qu’il n’existe pas. Charles Baudelaire, Le Spleen de Paris (1862). L’ultima trasformazione delle rappresentazioni operistiche del diavolo è la più insidiosa di tutte proprio perché elimina ogni suo segno di riconoscimento:

View Post

L’Opera di Roma apre con il Tristan und Isolde

In Recensioni by Silvia D'Anzelmo0 Comments

La nuova stagione del Teatro dell’Opera di Roma si apre con il “Tristan und Isolde” di Richard Wagner, opera estremamente complessa e densa di significati difficilmente decifrabili in maniera univoca: una scelta forse non così ardita ma, sicuramente, non scontata per il teatro romano.

View Post

Il Diavolo all’Opera: Barnaba il cantastorie

In Recensioni by Silvia D'Anzelmo0 Comments

Chi si attende che nel mondo i diavoli vadano in giro con le corna e i buffoni con i campanelli, ne diventerà sempre preda e lo zimbello. Arthur Schopenhauer La figura del diavolo manovratore affina le sue subdole arti e si va perfezionando concretizzandosi in Barnaba, prima compiuta realizzazione dell’uomo demone. Ancora una volta è Arrigo Boito a delineare la …