arte20

Arte2o, l’acqua di cui abbiamo bisogno

In Recensioni by Matteo Camogliano0 Comments

Tra le realtà musicali presenti nella Capitale un posto di riguardo spetta, ormai da quasi dieci anni, ad una giovane neo promessa. Non più tanto “neo” a dire il vero, né anagraficamente imberbe, ma ideata e costruita dai giovani per offrire un servizio ad altri giovani. Il nome di questo esempio valido e dinamico di start-up, tutta italiana, è Arte2o. La scelta, evocativa e non banale, è un richiamo evidente alla molecola dell’acqua, dove si sostituisce alla H dell’idrogeno la parola Arte. Cosa meglio di questa metafora per dimostrare l’idea primigenia dell’associazione, ossia la volontà di rendere l’arte un elemento chimico che, insieme all’ossigeno, si leghi per formare una linfa indispensabile alla vita umana? L’arte nel progetto di Arte2o è intesa prevalentemente nel suo aspetto collegato all’udito, dunque la musica, ma è comunque aperta alle altre forme artistiche in senso lato: teatro, arti visive, spettacolo ecc…
Fondamentale in questa mission è l’apertura alle nuove generazioni, bisognose di basi fondamentali per la costruzione di un cammino consapevole nella musica, a qualunque grado di specializzazione e professionalità si voglia giungere.

Arte2o nasce nel 2009 da un gruppo di giovani diplomati e diplomandi del Conservatorio di S. Cecilia, e presto allarga le sue file con altri numerosi ragazzi e ragazze provenienti dai principali conservatori e scuole di musica della zona romana e non solo. Da subito il progetto assume una caratterizzazione didattica e pedagogica, volta come detto ad avvicinare i giovanissimi al mondo della musica (classica) e delle musiche.

Musica dal vivo

Le prime importanti iniziative “live” sono rivolte ad un pubblico abbastanza ampio e variegato, quello degli universitari e non che frequentano i pub di Roma, dove i giovani musicisti iniziano a portare la musica classica dal vivo, grande novità in simili contesti. Questi e altri eventi denominati La più classica delle alternative riescono a dare visibilità ad Arte2o, rompendo il cliché per cui la musica classica debba essere un genere elitario ed in qualche modo distante dai giovani, di scarsa attrazione, così come purtroppo è scarsa l’offerta lavorativa che si presenta ai musicisti una volta usciti dal loro percorso formativo.
La conferma più grande, almeno per quanto riguarda gli eventi, arriva dalla fortunata manifestazione Classica sul Tevere, che muove i primi passi nell’estate del 2015 ed è oggi giunta alla sua quarta edizione. Si tratta di un piccolo festival musicale tenuto sul palco “Lungo il Tevere Roma” della fondazione Sorgente Group, cui partecipano i migliori talenti della scena musicale romana: studenti ed ex studenti del Conservatorio romano e non solo.
Un altro importante evento, che recentemente ha segnato non solo un ulteriore avvicinamento della musica classica al pubblico giovane, ma anche una maggiore risalto mediatico e una messa in luce nel panorama dell’attività culturale capitolina, è stato Prestissimo, realizzato lo scorso mese di giugno in collaborazione con Quinte Parallele nel ruolo di partner mediatico. Una folle ma azzeccata scommessa che ha permesso di realizzare una tre giorni di concerti e conferenze con protagonisti giovani emergenti ma anche nomi affermati, nella storica e prestigiosa cornice di un’istituzione come l’Accademia Filarmonica Romana.

Non solo Classica

L’associazione non si occupa esclusivamente di musica classica: non mancano gli eventi dedicati al jazz, al rock, alla canzone d’autore e al teatro. Partendo da quest’ultime due ecco il Salotto Bukowski -ripetuto più volte con notevole successo tra il 2016 ed il 2018 – ossia un incontro sul palcoscenico tra la poesia e le note dei grandi cantautori italiani quali Dalla, De Andrè, Tenco, Fossati. Rimanendo ancora sul teatro un altro successo è stato l’inedito Pinocchio recitato da Edoardo Leo con l’accompagnamento dell’Orchestra Giovanile di Roma, tenutosi all’Auditorium Parco della Musica lo scorso mese di febbraio. Quanto alla scena pop/rock/jazz ed il nuovo cantautorato, meritano un’importante menzione Spaghetti Unplugged, una serie di appuntamenti settimanali giunta alla sesta stagione, in cui i giovani artisti hanno l’occasione di esibirsi sul palcoscenico in uno dei contest più seguiti dal pubblico romano, così come un’altra freschissima novità Parterre – Farnesina Social Garden, che la scorsa estate ha visto sessanta giorni di eventi, concerti, spettacoli, cinema, teatro e musica nel fantastico ambiente verde di Officina Pasolini a Ponte Milvio, arrivando a registrare quarantamila presenze anche grazie a ospiti d’eccellenza e partners di prestigio.
Le collaborazioni e le manifestazioni che hanno visto e vedono impegnati i membri di Arte2o sono molte altre e sarebbero troppe da elencarsi in questa sede.

La missione educativa

È d’obbligo parlare di un altro importante traguardo raggiunto dall’associazione, la vera ciliegina sulla torta di questo giovane progetto self-made: Arte2o Music Academy, una scuola di musica “a regola d’arte”, aperta a chiunque si senta giovane, anche nello spirito, e abbia voglia di mettersi in gioco. Gestita da altrettanto giovani professionisti, che garantiscono freschezza e vivacità all’attività didattica, l’Accademia, nata nel 2017, è il compimento di una lunga esperienza formativa e propedeutica portata avanti da ormai sette anni da Arte2o fin dai suoi primi passi, e che ha visto svilupparsi numerosi progetti didattici in collaborazione con le scuole locali e la nascita di diverse sedi su cui sono dislocati quaranta docenti e più di trecento allievi. L’Academy dunque incarna più di ogni altra iniziativa lo spirito dell’associazione e dei giovani che ne fanno parte: avvicinare i bambini, i ragazzi, ma anche chi non è più teenager, al mondo della musica, per indirizzarli sulla strada più adatta sulla base del talento e della passione. Il motto è di essere al contempo precisi e rigorosi sull’insegnamento, mantenendosi il più possibile aperti verso il mondo esterno, che vuol dire essere collaborativi con le altre realtà musicali e scolastiche e flessibili “quanto basta” con le preferenze e le inclinazioni degli allievi.

Arte2o insomma è una ventata d’aria fresca nel panorama nazionale per quanto riguarda il settore dell’istruzione musicale e della proposta culturale; un grande esempio per le nuove generazioni che avranno l’arduo compito di far rimanere a galla e anzi far spiccare il volo alla musica italiana. Arte2o è l’acqua di cui abbiamo bisogno e a cui vogliamo dissetarci.

 

About the Author

Matteo Camogliano

Studio violoncello al Conservatorio G.F. Ghedini di Cuneo e Lettere moderne all'Università degli studi di Torino. Musicalmente eclettico e amante di molti generi. Che ma(h)le(r) c'è? Vincitore dell'edizione 18/19 di "Scrivere di Musica dal Vivo" - Ass.ne Lingotto Musica.