View Post

ŒDIPUS REX: la conoscenza come trauma

In Recensioni by Matteo Macinanti0 Comments

“Tornando da Venezia a Nizza nel Settembre 1925, mi fermai per alcuni giorni a Genova… lì, in una bancarella di libri, vidi una vita di Francesco d’Assisi, che comprai e lessi quella notte” Erano già un po’ di anni che Stravinskij si sentiva di dover comporre un lavoro drammatico di vaste proporzioni.

View Post

Beethoven e la “tastiera”. Come iniziò la storia

In Compositori by saverio simonelli4 Comments

Come si legge in qualsiasi manuale di storia della musica, il fortepiano prima e il pianoforte poi furono gli strumenti che accompagnarono tutta la carriera di Beethoven riassumendo per il musicista le funzioni di diario intimo e di macchina dei suoni dalla quale estrarre il maggior numero di soluzioni innovative e drammatiche, uno strumento in grado di riprodurre in forma astratta …