View Post

Mahler, un Adagio a Venezia. Il canto ‘inattuale’ della decadenza.

In Recensioni by Emanuele Franceschetti1 Comment

Dovrà essere misericordioso chi, leggendo il titolo di quest’articolo, avrà subito avvertito di trovarsi di fronte a qualcosa di già letto, già visto, già ascoltato. Mahler –Thomas Mann- Luchino Visconti: 103 misure di struggimento e languore, a render onoratissimo servizio ad una pellicola, anch’essa, languida (più che struggente), non particolarmente verbosa, fragilissima. Tutto già noto, probabilmente. Non servirebbe ritornarci su: …

View Post

Il diavolo all’opera. “Mefistofele: il diavolo cavaliere”

In Recensioni by Silvia D'Anzelmo0 Comments

Com’è inesauribile il tipo di Faust, così pure è inesauribile quello di Mefistofele. Mefistofele è antico anch’esso come la Bibbia e come Eschilo, Mefistofele è il serpente dell’ Eden, è l’avvoltojo di Prometeo. Mefistofele è il dubbio che genera la scienza, è il male che genera il bene. Da per tutto ove trovi lo spirito di negazione c’è Mefistofele. Mefistofele …

View Post

Il diavolo all’opera

In Recensioni by Silvia D'Anzelmo0 Comments

Noi siamo figli dei padri ammalati; aquile al tempo di mutar le piume svolazziam muti, attoniti, affamati, sull’agonia di un nume. Emilio Praga, Preludio (1864) Le parole di Emilio Praga esprimono in maniera emblematica la condizione di smarrimento dei poeti scapigliati legati ai romantici “padri ammalati” di cui vorrebbero continuare il canto dei valori e degli ideali ma, rimasti ormai …