View Post

L’Angelo di Fuoco di Prokofiev: non solo “Una Carmen con effetti speciali”

In Opera by Lorenzo Pompeo0 Comments

he si tratti di musica, arte o letteratura, nella Russia tra ‘800 e ‘900 non sarà raro di imbattersi in diavoli, demoni e demonietti che si insinuano nella cromatura del reale, agitando gli eventi e, soprattutto, le coscienze. Basterebbe sfogliare Dostoevskij per far affiorare dalle pagine il diavolo che devasta la mente di Ivan Karamazov, ma ancora di più al …

View Post

Io sono realista: musica, poesia e parola in Ciaikovskij

In Opera by Redazione0 Comments

a disputa sull’egemonia tra parola e musica che appassionò tutto l’Ottocento romantico non fu limitata esclusivamente all’Europa. Anche in Russia, infatti, i compositori si posero gli stessi quesiti, incentrati sul rapporto –per certi versi affascinante – tra la musica e l’elemento narrativo costituito dal libretto nel caso di opere liriche o dalla poesia nel caso delle romanze da camera. Mentre, …

View Post

L’Orfeo ed Euridice e la rivoluzione gluckiana

In Opera by Ottavia Pastore0 Comments

isultato di una fervente collaborazione fra il letterato Ranieri de’ Calzabigi e il compositore tedesco Christoph Willibald Gluck, l’Orfeo rappresenta la prima autentica testimonianza della cosiddetta Riforma gluckiana dell’opera seria. A Gluck fu affidato l’incarico di arrangiare opere francesi per il pubblico viennese a partire dal 1755, per volere del conte genovese Giacomo Durazzo, ambasciatore della Repubblica di Genova alla …