View Post

Kochanovsky a Santa Cecilia: un viaggio inedito da Fedele a Stravinskij

In Recensioni by Valerio Sebastiani0 Comments

tanislav Kochanovsky, promettente e giovane direttore russo, ha retto la bacchetta di fronte all’Orchestra di Santa Cecilia in una triade di serate, che difficilmente il pubblico romano potrà dimenticare. L’occasione era grandiosa. Tre prime in un colpo solo, con ospiti di grande rilievo: dal Lexicon III di Ivan Fedele, al Concerto per pianoforte e orchestra in fa diesis minore op.20 …

View Post

Sokolov a Santa Cecilia: un introspettivo titano della musica

In Recensioni by Valerio Sebastiani0 Comments

Il rito del concerto, con Grigory Sokolov, si consuma sempre sotto il segno dell’inaspettato e del solenne. Ogni anno Sokolov imposta le sue tournée su un programma solo, ben meditato; rimane sempre defilato dai riflettori, emancipandosi sempre di più dall’immagine stereotipata dal concertista-divo che deve saper fare tutto, subito e in maniera appetibile. La sua musica è caratterizzata da una …

View Post

Yefim Bronfman a Santa Cecilia: le sonorità profonde e cangianti del pianismo ottocentesco

In Recensioni by Valerio Sebastiani0 Comments

un percorso a passo di granchio nel pianismo europeo ottocentesco, quello in cui Yefim Bronfman ha voluto accompagnare il pubblico romano di Santa Cecilia lo scorso martedì. Dall’ultimo decennio del secolo, quando Claude Debussy usciva dalla sua epoca giovanile con la Suite bergamasque, all’ultimissima stagione compositiva di Schubert e il suo definitivo Lebewohl alla vita nel fatale autunno del 1828 …